acli ascoli satriano "don tonino bello"

Pulizie sostenibili: detergenti ecologici

In Permacultura on 09/12/2012 at 17:56

Per rendere la vostra abitazione pulita, per proteggere la vostra famiglia e per avere la certezza di poter poi riposare in un ambiente sano, sostituite i tradizionali prodotti per la pulizia con formule eco-friendly e più sicure. Non è necessario un cambiamento drastico, iniziate a eliminare gradualmente, magari mano a mano che finiscono, i vari prodotti che usate abitualmente con detergenti più delicati a base vegetale, e potrete finalmente respirare aria più sana in casa senza aver recato danno alla vostra famiglia e all’ambiente.
La maggior parte degli incidenti domestici sono causati da avvelenamento da detersivi. Vi siete mai chiesti cosa significano tutti quegli avvertimenti e quei simboli inquietanti sulle etichette? Vogliono dire che sono pericolosi per la salute! In effetti, i prodotti per la pulizia più convenzionali contengono sostanze chimiche tossiche che mettono sia l’uomo che il pianeta a rischio. Il cosiddetto “odore di pulito” è una manovra pubblicitaria per farci associare l’odore di sostanze chimiche alla pulizia. In realtà, ogni volta che si inala il profumo “di pino” o “di lavanda”, si sta riempiendo il naso con un cocktail di sostanze chimiche industriali che vanno da lievi allergeni a veri e propri veleni che possono causare irritazioni alle vie respiratorie, infiammazioni della pelle, irritazione agli occhi, nausea, mal di testa, vertigini e anche vomito. Alcuni sono cancerogeni noti o sospetti.
Molti di questi prodotti convenzionali non solo contengono ingredienti per lo più provenienti dal petrolio e tossici per la salute ma causano anche enormi danni all’ambiente, dal primo istante in cui vengono prodotti fino al loro smaltimento, in quanto sono non biodegradabili e quindi dannosi per la flora e la fauna acquatica.
Se ognuno di noi eliminasse da scaffali e armadietti i prodotti più commercialmente noti per l’igiene della casa, oltre centomila barili di petrolio potrebbero essere risparmiati. Fortunatamente però oggi è disponibile sul mercato un’ampia gamma di detersivi alternativi, ecologici e altamente efficaci.
Ma come capire se un prodotto per la pulizia è realmente green? Uno dei metodi più semplici è leggere attentamente le etichette e saper riconoscere gli ingredienti, facendo attenzione alla composizione.
Generalmente sono prodotti che utilizzano imballaggi riciclabili (o privi di confezioni e “alla spina”) e ingredienti biodegradabili. Inoltre devono “contenere tensioattivi di origine naturale, di solito classificati con un numero pari ( c 12 o c 14, mentre quelli sintetici, derivati dal petrolio, presentano un numero dispari, C 11 oC 13)3, devono essere privi di fosfati, al posto dei quali possono essere utilizzati silici lamellari altrettanto efficaci e più ecocompatibili, non devono contenere profumi sintetici ma naturali e devono essere contrassegnati dalla margherita di Ecolabel4, il marchio europeo di qualità ecologica per i prodotti e i servizi migliori dal punto di vista ambientale e prestazionale. Un altro ente certificatore per i detergenti è5 ICEA.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: