acli ascoli satriano "don tonino bello"

Licenziamento e assoluzione perché il fatto non costituisce reato

In Caf e patronato on 10/01/2013 at 18:38

Con sentenza n. 206 dell’8 gennaio 2013 la Cassazione ha ritenuto legittimo il licenziamento di un lavoratore che si basa su di un fatto penalmente perseguito, dal quale il lavoratore è stato poi prosciolto dal giudice penale.

A detta della Suprema Corte, la sentenza di proscioglimento, perché il fatto non costituisce reato, non integra l’illegittimità del licenziamento che, viceversa, si basa su di una libera valutazione, da parte del datore di lavoro, anche sugli stessi fatti penalmente perseguiti.  

 lavoro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: