acli ascoli satriano "don tonino bello"

La revoca del licenziamento dopo la riforma Fornero

In Caf e patronato on 04/02/2013 at 20:26

La riforma Fornero (legge n.92/2012, art.1, comma 42, ultima parte), entrata in vigore il 18 luglio 2012, ha apportato modifiche e novità in materia di revoca del licenziamento.

Precedentemente alla riforma, infatti, il datore di lavoro, per poter revocare il licenziamento appena intimato, aveva bisogno del consenso del lavoratore.

In questi casi, al lavoratore che prestava il proprio consenso, spettava comunque un importo a titolo di risarcimento del danno, non inferiore a 5 mensilità.

A partire dal 18 luglio 2012, invece, il datore di lavoro è libero di esercitare il proprio diritto di ripensamento, e dunque di revocare il licenziamento, senza dover ricorrere al consenso del lavoratore.

La revoca potrà essere effettuata entro e non oltre 15 giorni da quando il lavoratore decide di impugnare il licenziamento.

A seguito della revoca …

Puoi continuare a leggere l’articolo cliccando qui!

 

La revoca del licenziamento dopo la riforma Fornero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: