acli ascoli satriano "don tonino bello"

Latouche

In Articoli on 03/12/2013 at 21:12

Soldato Kowalsky

“In particolare il lavoro di Latouche, che può essere considerato esemplare del progetto decrescista europeo, è pieno di contraddizioni che non vengono tanto dal concetto di decrescita in se, quanto dal tentativo di aggirare la questione del capitalismo.”

[…]

“Latouche mette in chiaro che per lui il progetto decrescista è compatibile con la continua valorizzazione (cioè, dell’aumento delle relazioni valoriali capitaliste) e che qualsiasi tentativo sostanzialmente egualitario è da considerarsi non raggiungibile.
Ciò che Latouche propone nella maniera più esplicita a proposito del problema ambientale sono misure riformiste i cui principi sono stati delineati all’inizio del ventesimo secolo dall’economista liberale Arthur Cecil Pigou e che porterebbero a una rivoluzione internalizzando le esternalità ambientali dell’economia capitalista. Ironicamente, quest’affermazione è identica a quella dell’economia ambientale neoclassica e si differenzia dalle critiche dell’economia ambientale più radicali che attaccano duramente il concetto per cui i costi ambientali potrebbero semplicemente essere internalizzati nell’odierna economia capitalista.”

View original post 364 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Latouche

In Articoli on 03/12/2013 at 21:12

Soldato Kowalsky

“In particolare il lavoro di Latouche, che può essere considerato esemplare del progetto decrescista europeo, è pieno di contraddizioni che non vengono tanto dal concetto di decrescita in se, quanto dal tentativo di aggirare la questione del capitalismo.”

[…]

“Latouche mette in chiaro che per lui il progetto decrescista è compatibile con la continua valorizzazione (cioè, dell’aumento delle relazioni valoriali capitaliste) e che qualsiasi tentativo sostanzialmente egualitario è da considerarsi non raggiungibile.
Ciò che Latouche propone nella maniera più esplicita a proposito del problema ambientale sono misure riformiste i cui principi sono stati delineati all’inizio del ventesimo secolo dall’economista liberale Arthur Cecil Pigou e che porterebbero a una rivoluzione internalizzando le esternalità ambientali dell’economia capitalista. Ironicamente, quest’affermazione è identica a quella dell’economia ambientale neoclassica e si differenzia dalle critiche dell’economia ambientale più radicali che attaccano duramente il concetto per cui i costi ambientali potrebbero semplicemente essere internalizzati nell’odierna economia capitalista.”

View original post 364 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: