acli ascoli satriano "don tonino bello"

Posts Tagged ‘acli’

Bottalico (Acli): serve piano industriale, presto nostre proposte a politica

In Articoli on 28/01/2013 at 19:16
La ‘questione sociale’ e l’emergenza lavoro dovranno essere al centro dell’agenda politica nei prossimi mesi. E’ questa la richiesta che arriva dal neopresidente delle Acli, Gianni Bottalico, appena insediatosi al posto del dimissionario Andrea Olivero. “In questo Paese bisogna innanzitutto cominciare a individuare -spiega in un’intervista a Labitalia- un piano industriale. Questo è un Paese che, purtroppo, a differenza del resto d’Europa, non ha un vero piano industriale e io credo che sia d’obbligo cominciare a pensare, al riguardo, verso quale orientamento indirizzare l’Italia”. E le Acli sono pronte a mettere sul tappeto le loro richieste e proposte alle forze politiche in vista delle elezioni politiche del 24-25 febbraio. “Nei prossimi giorni, avendo insediato solo da qualche ora la nostra presidenza -spiega Bottalico- elaboreremo alcune proposte. Proposte che, peraltro, abbiamo già presentato a settembre nel nostro congresso a Orvieto, ma che preciseremo ancora di più, in vista di queste elezioni politiche, nei primi giorni della settimana prossima”.Lavoro, welfare e fisco saranno centrali nell’azione che Bottalico punta a realizzare alla guida delle Acli. “Il mio obiettivo sarà di ricollocare la nostra associazione -sottolinea- sui temi che fanno un po’ parte della nostra storia. In questo momento, in particolare, crediamo che occorra rilanciare la questione sociale. E chiediamo alla politica e ai partiti un forte impegno, perchè da questo punto di vista ritornino nell’agenda politica il tema del lavoro ai giovani, quello di un nuovo welfare, e di un riforma elettorale, che, vista la condizione in cui andiamo a votare, credo sia fondamentale”. Ma perchè in Italia si ricominci a creare occupazione, secondo Bottalico, sarà necessario seguire una strada ben precisa. “In questi anni -ricorda- abbiamo perso posizioni importanti. Eravamo leader nell’informatica, nella farmaceutica, nella chimica, in altre industrie e abbiamo perso tutto questo know-how. Dobbiamo quindi ritrovare una politica industriale che ci dica dove vogliamo andare”. “Dobbiamo quindi privilegiare il lavoro -aggiunge- rispetto a tutti gli altri temi. Credo che una politica che sgravi il lavoro da una serie di imposte e di tasse possa essere un elemento di grande leva”. La ‘ricetta’, secondo Bottalico, quindi è “detassare il lavoro da una parte e fare forti investimenti sul piano formativo”. “Oggi abbiamo un’espulsione dal mondo del lavoro -avverte- che sta diventando estremamente significativa. Noi abbiamo necessità di accompagnare soprattutto le piccole e medie imprese che oggi sono la nostra ‘spina dorsale’, con una seria politica di formazione e riconversione che permetta che ci siano figure professionali adatte alle nuove sfide”. Sarà quindi necessario, secondo Bottalico, “anche un grande patto con le amministrazioni locali per un rilancio sul territorio dei distretti industriali”. E sulla posizione da prendere rispetto alle forze in campo nella competizione elettorale Bottalico è chiaro: “Noi affronteremo questa campagna elettorale -sottolinea- da una parte con la consapevolezza che abbiamo molti ‘aclisti’ che sono candidati nei diversi partiti, ma al tempo stesso con la consapevolezza che la nostra responsabilità è quella di porre alcune questioni alla politica e ai partiti. Per questo motivo, nei prossimi giorni faremo questo documento perchè la nostra sfida in questo momento è quella di porre ai partiti e alla politica alcune proposte che riteniamo fondamentali. La questione sociale -conclude Bottalico- è la prima da affrontare, è una priorità su tutto”.
lavoro
Annunci

I clienti Caf Acli sono tutte persone importanti

In Caf e patronato on 18/01/2013 at 11:34

BARATTIAMO!?!

In Articoli on 08/12/2012 at 12:51

BARATTIAMO!?!

Giornata internazionale del volontariato

In Articoli on 05/12/2012 at 09:32

l nono paese più popolato al mondo, quasi 200 milioni di persone, un giro d’affari di oltre 400 miliardi di dollari: stiamo parlando del volontariato.

Il ruolo dei volontari nelle società moderne di tutto il mondo abbraccia oggi un numero sempre maggiore di ambiti: dall’assistenza ai disabili a quella domiciliare agli anziani, dal lavoro nelle comunità per i tossicodipendenti a quello nelle periferie degradate delle metropoli, dall’educazione dei minori in difficoltà al lavoro con i malati di mente. Ma anche la protezione dell’ambiente e del patrimonio artistico, la promozione del dialogo interreligioso e interculturale, l’integrazione degli immigrati, la tutela dell’occupazione.

Quello dei volontari è un “esercito” che riguarda giovani e meno giovani, occupati e disoccupati, appartenenti a differenti etnie e credo religiosi. Essi sono espressione dell’abbattimento quotidiano di barriere sociali, etniche, religiose e persino politiche.

La valorizzazione del lavoro volontario è oggetto di riflessione durante questa Giornata mondiale, istituita dall’ UNV, l’agenzia delle Nazioni Unite per il volontariato. L’obiettivo della Giornata è quello di promuovere il moltiplicarsi dell’attività svolta nei diversi paesi dai volontari e sensibilizzare in questo senso i governi ed i popoli.

In Italia i rapporti tra lo Stato e il mondo del volontariato sono regolati dalla legge 266/91 secondo cui “la Repubblica italiana riconosce il valore sociale e la funzione dell’attività di volontariato come espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo”.

 

Unimondo.

 

Aldo Moro e le Acli 1966

In Articoli on 03/12/2012 at 19:38

Discorso di Aldo Moro nel corso del Congresso “Le ACLI per la partecipazione dei lavoratori alla società democratica” – 1966

Oggi è la giornata della Colletta Alimentare: fare la spesa per chi è povero

In Articoli on 24/11/2012 at 11:08

Mai come in questi ultimi mesi la crisi economica ha accentuano di molto il disagio socio-economico, anche della celebre media borghesia italiana. Le famiglie sono costrette, volenti o nolenti, a tirare la cinghia e tra le prime voci da immolare sull’altare del risparmio c’è il cambiamento del regime alimentare. I maggiori casi di indigenza, infatti, riguardano proprio l’impossibilità di soddisfare le più basilari esigenze nutritive quotidiane (soprattutto nei casi di bambini, anziani o ammalati).
Così, sabato 24 novembre, più di 130.000 volontari della Fondazione Banco Alimentare Onlus, in oltre 9.000 supermercati,
inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a più di 8.600 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano 1.700.000 persone povere.

Ecco dove e come poter dare il proprio contributo a foggia e provincia:

Foggia:

IPERCOOP, DOK (Via N. Nadi),
DOK (Via M.Farina),
EURO SPIN (VIA BARI km 1),
EURO SPIN (VIA EINAUDI),
DOK (P.zza Puglia),
EURO SPIN (VIA DI CAMARDA),
SIGMA (Corso Roma),
SIGMA (Via Martiri di via Fani),
EURO SPIN (Via SAN SEVERO),
PENNY MARKET (VIA SAN SEVERO);

Manfredonia:
Maxisidis (Via Arcivescovado),
Conad Leclerc (zona ind. Macchia ),
Euro Spin Puglia Spa( Viale Donato Azzarone, 3);

Monte Sant’Angelo:
Pam San Michele ( via Manfredonia ),
Meridiana ( via S.Antonio Abate ),
ERRETI ( via G. Ursomando ),
Alimentari Masulli ( via R. Bonghi );

Lucera:
Conad (Via porta Foggia),
Md discount (Via porta Foggia),
Eurospar (Via Troia);

Vieste:
Despar Olmo (Viale 24 maggio),
Market Vescera, Conad (via Dante Alighieri),
Md discount,
DR discount,
Market Quitadamo, 2 C;

Troia:
Punto Sma (Via Di Vagno),
Crai (Via Di Vagno),
OK Sigma (Via A.Moro),
Convì (Via Dante),
Punto Sma Più (Via G.Matteotti),
Vegè (Largo villa), Meta(Largo villa),
Eurospesa(Via A.Tredanari),
Sup. Daniele (Via Roma);

Vico del Gargano:

“2C VIALE SAN PIETRO N 9”;
“MAXY SIDIS VIA P. DAMIANI N 13”;

Cagnano Varano:
Conad (via piave 4);
A&O (via Foggia 7/A);
Emporio gastronomico di LaPescara Agostino( via Ungaretti 17/A);
Pro Shop (via delle grazie 29/A)

Sannicandro Garganico:
Sisa ( VIA LAURO );
Gigad ( VIA ANZIO );

San Severo:
Leclerc Pianeta;

Cerignola:
GM (Corso scuola agraria);
GM 2 (via Corsica )

Orta Nova :
DOK ( via D’Angiò);

S.Giovanni Rotondo:
Conad “Centro Commerciale I Mandorli”;

Ordona:
A&O/DOK (via Michelangelo);

Peschici:
2 C ( via cavour 10 );
Sup. 2000 (via monte santo 86 );

Accadde oggi: 22 novembre 1982

In Accadde oggi... on 22/11/2012 at 15:35

Giovanni Paolo II pubblica l’esortazione apostolica Familiaris Consortio, sul matrimonio cristiano e la famiglia alla luce del Vangelo

Partiti e antipartiti

In Articoli on 14/11/2012 at 20:05

I cattolici e il paese – Partiti e antipartiti

via Dialogando.

Immigrati: in Europa sono 40 mln. Acli, da domani convegno a Palermo.

In Articoli on 06/11/2012 at 19:13

Immigrati: in Europa sono 40 mln. Acli, da domani convegno a Palermo

Sono oltre 200 milioni i migranti nel mondo secondo le stime delle Nazioni Unite, il 3% della popolazione totale.

via  – ASCA.it.

“Subito la norma” in campo Acli, Borsellino e Proietti

In Articoli on 04/11/2012 at 20:39

“Per noi delle Acli e del Terzo settore – dice Olivero  –  la legge anticorruzione è una condizione di base per ritrovare la fiducia e l’impegno”. E avverte il mondo della politica:  “Non vogliamo più promesse. Queste norme sono la cartina di tornasole per capire chi vuole cambiare e chi no. Faremo sì che, nelle prossime scadenze elettorali, i cittadini scelgano di conseguenza”. Firmano anche l’europarlamentare Rita Borsellino e Carlo Smuraglia, presidente dell’Associazione nazionale partigiani, che dice: “Il Paese non ne può davvero più e bisogna far cessare questa situazione scandalosa di corruzione e illegalità diffusa”.

via Repubblica.it.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: