acli ascoli satriano "don tonino bello"

Posts Tagged ‘acqua in’

Pensiero del giorno…

In Pensiero del giorno on 14/02/2013 at 19:45

Ecco come bisogna essere! Bisogna essere come l’acqua.
Niente ostacoli – essa scorre.
Trova una diga, allora si ferma.
La diga si spezza, scorre di nuovo.
In un recipiente quadrato, è quadrata.
In uno tondo, è rotonda.
Ecco perché è più indispensabile di ogni altra cosa.
Niente esiste al mondo più adattabile dell’acqua.
E tuttavia quando cade sul suolo, persistendo, niente può essere più forte di lei.

Laozi

LEGGIF (1)

Acqua bene comune

In Articoli on 14/02/2013 at 19:39

ultimatepurewater.com

Che cosa sono i beni comuni? Sono beni non soggetti ad interessi privatisti e particolarismi; beni a disposizione della comunità e del singolo come parte della comunità; sono insieme di tutti e di ciascuno; beni che possono essere simultaneamente fruiti da più individui (principio di non rivalità) e nessuno può essere escluso dalla loro fruizione (principio della non escludibilità); patrimonio dell’umanità presente e futura; beni a “titolarità diffusa”, amministrati secondo il principio di solidarietà. Sono l’acqua, l’aria, la biodiversità, ma anche la conoscenza, l’informazione, il patrimonio culturale e naturale.

Il 19 Novembre 2009, la Camera de Deputati italiana approva, ricorrendo alla fiducia, il cosiddetto decreto Ronchi, che dà avvio al processo di privatizzazione dei servizi pubblici locali, di dismissione della proprietà pubblica e delle relative infrastrutture. Il decreto è stato approvato ignorando il consenso popolare che nel 2007 ha raccolto oltre 400 mila firme per la legge d’iniziativa popolare per l’acqua pubblica.

Nella prima metà del 2010, il comitato promotore per il referendum abrogativo del decreto Ronchi ha raccolto un milione e quattrocentomila firme. Nessun referendum nella storia della Repubblica italiana ha mai raccolto tante firme e trionfato alle urne.

UNIMONDO

Salute, acqua e istruzione per tutti

In Articoli on 12/01/2013 at 14:23

unicef.it

Istruzionesalute ed accesso all’acqua sono condizioni necessarieper una vita dignitosa e per porre le basi a qualsivoglia forma di sviluppo economico e sociale. Sono, allo stesso tempo, diritti negati in buona parte del mondo.

Ottanta milioni di bambini e minori non possono ricevere un’istruzione primaria di base, poiché costretti a lavorare o per la mancanza di insegnanti e scuole; un elevato numero di persone non è mai andata a scuola ed è tutt’ora analfabeta.

La mancanza di medici qualificati ed ospedali, l’elevato prezzo di alcuni medicinali, la scarsa educazione sanitaria, unita a standard minimi d’igiene non rispettati condannano milioni di individui ad infermità e morte premature, per malattie che potrebbero essere facilmente curabili. Ogni giorno 1.400 madri muoiono durante il parto.

L’accesso a fonti di acqua potabile e sicura è una chimera in tanti villaggi dei sud del mondo. La risorsa acqua scarseggia e negli ultimi anni numerose guerre sono sorte per l’approvvigionamento di questo bene primario.

Acqua, istruzione e salute sono correlati tra loro, poiché spesso la mancanza di uno di questi elementi provoca la negazione degli altri due. Per questo motivo la campagna “Salute, acqua e istruzione per tutti” ha formato un movimento globale per richiamare governi e istituzioni internazionali ad una maggiore attenzione per il rispetto di questi diritti umani fondamentali.

Cosa fare oggi?

Non sprecare l’acqua e non sciupare i libri.

via Unimondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: