acli ascoli satriano "don tonino bello"

Posts Tagged ‘ambiente’

Scarpe ecologiche da 8 bottiglie plastica

In Consumo & Risparmio on 26/02/2013 at 12:28

E’ possibile realizzare un paio di scarpe con materiali quasi totalmente riciclati, per camminare ecologico. Si tratta delle New Balance Newsky, calzature ricavate dal PET,  prodotte  negli Stati Uniti.

continua a leggere..

decrescita

Annunci

Sostenibilità ambientale, consigli per ridurre e gestire i rifiuti

In Articoli on 26/01/2013 at 20:24

Una gestione sostenibile dei rifiuti passa soprattutto attraverso la raccolta differenziata. Ma per far arrivare in discarica meno spazzatura si può anche agire “a monte” cercando di ridurre la quantità d’immondizia prodotta, con stili di vita più attenti e consapevoli e scelte eco-compatibili. Ciascuno di noi può fare qualcosa da subito: ecco allora una serie di suggerimenti da mettere in pratica durante la nostra vita quotidiana.

A casa

Fate il compostaggio domestico: basta avere un balcone, delle piante da alimentare, un vaso di coccio o altra compostiera e un raccoglitore dell’umido. Praticate dei fori fino in fondo al vaso con un bastone o un tubo per garantire al compost una buona aerazione che evita lo sviluppo di odori e accelera l’operazione.

Non sprecate il cibo e bevete acqua del rubinetto.

Sostituite gli shopper monouso con borse e altri contenitori durevoli ottenuti da materie prime riusate: per esempio borse di tela o fatte con il tessuto dei sacchi di juta che avanzano alle torrefazioni o borse di tela cucite da stoffe già esistenti.

Preferite i prodotti alla spina e sfusi a quelli confezionati e, dove non è possibile, scegliete quelli meno imballati, evitando le confezioni monodose e privilegiando le materie prime (soprattutto fresche da cucinare), anziché gli alimenti pronti e iperconfezionati.

Preferite i pannolini lavabili per i vostri bambini e imparate a usare “in quei giorni” la mooncup: una coppetta flessibile di gomma naturale o silicone che si indossa facilmente come un tampone, non si sente e dura decenni.

Imparate a usare ciò che la natura offre per pulire la casa e i panni: l’aceto di vino e quello di mele per sgrassare, lucidare e ammorbidire; il sapone di Marsiglia grattugiato per lavare la biancheria in lavatrice, potenziandolo all’occorrenza con l’aggiunta di bicarbonato di sodio. Per il corpo c’è il sapone di Aleppo che, oltre a detergere, idrata e ammorbidisce la pelle così come gli oli vegetali di mandorle, germe di grano e oliva.

Per evitare di consumare minerale in bottiglie di plastica, quando siete fuori casa o durante i viaggi portate con voi un thermos e un bicchierino retrattile per rifornivi di acqua pubblica.

Cercate di curare le vostre cose per farle durare e privilegiate la funzionalità alle mode.

Usate pile ecoricaricabili

 In ufficio

Usare solo carta riciclata ecologica da usare e fotocopiare sempre fronte retro e toner rigenerati per le stampanti;

Tazze in ceramica e bicchieri di vetro per bere tè e tisane durante l’orario di lavoro.

Se si dispone di un terrazzo o piccolo balcone, sistemare una compostiera per fare l’humus adatto a nutrire le piante usando i rifiuti umidi (del pasto o della frutta consumata durante il giorno) raccolti a parte.

Sistemare nei corridoi e sotto le scrivanie cestini per la raccolta della carta.

In bagno utilizzare saponi biodegradabili alla spina per lavare le mani e rulli di tessuto lavabile per asciugarle.

Preferire macchinette da caffè con cialde compostabili e punti di erogazione dell’acqua di rubinetto microfiltrata al posto dei distributori automatici.

Sostenibilità-ambientale-consigli-per-ridurre-e-gestire-i-rifiuti.

 

Campagna europea per la biodiversità

In Articoli on 07/01/2013 at 19:16

Prima di tutto, la definizione: con il termine biodiversità si intende la natura in tutte le sue forme, l’insieme di ogni organismo vivente, che rendono possibile la vita sulla terra. Quindi, gli ecosistemi, le piante, gli animali (compreso l’uomo), i microrganismi sono tutti parte della biodiversità.

La ricchezza biodiversa è importante non solo per la bellezza che la natura sa offrire. Essa ci permette di mangiare, bere, vestirci, riscaldarci, curarci e di respirare aria pulita.

Tutte funzioni che si danno per scontate e per dovute, al punto che si assiste oggi ad un iperconsumo delle risorse naturali. Coltivazioni intensive, disboscamenti, sprechi della risorsa acqua, immissione nell’aria di sostanze inquinanti, uccisione di animali, sono tutti fattori che stanno compromettendo l’ambiente e gli organismi che lo rendono ricco. In molti casi sono semplici attività quotidiane che contribuiscono a questa deturpazione. L’acquisto di prodotti con imballaggi in plastica, l’utilizzo di automobili, il mancato riciclo dei rifiuti, solo per citarne alcuni. Sono, queste, pratiche “non sostenibili”. Ovvero che, se perpetrate, metto a rischio il rigenerarsi delle risorse naturali, patrimonio di tutti.

La campagna europea per la biodiversità intende riflettere sul valore di questo patrimonio e su quali siano le misure a nostra disposizione per preservarlo.

Unimondo.

decrescita

Consigli per vivere rispettando l’ambiente

In Permacultura on 06/01/2013 at 18:56

Indossate gli indumenti più di una volta

Avete mai pensato a quanta energia e quanta acqua potreste risparmiare indossando i vostri capi di abbigliamento almeno tre giorni prima di lavarlo. Per mantenere i vestiti puliti, una buona abitudine è quella di cambiarli quando cucinate o fate qualche lavoretto domestico, quando lo fate appendete gli abiti nell’armadio invece di lasciarli in giro per casa; in questo modo non accumuleranno polvere. Inoltre lavare meno i vostri capi farà si che si usurino di meno.

decrescita

 

Why should we change? (Perché dovremmo cambiare?)

In Permacultura on 26/12/2012 at 15:31

Pensiero del giorno…

In Pensiero del giorno on 26/12/2012 at 11:05

Le leggi dell’ecologia

Plastica: come riciclare la plastica correttamente nella raccolta differenziata

In Articoli on 13/12/2012 at 18:26

Di tutti i materiali che sono riciclabili grazie alla Raccolta Differenziata la plastica è forse quello che meglio si presta per un riciclo quasi completo anche se occorre fare attenzione alla tipologia di plastica in questione…

via Plastica: come riciclare la plastica correttamente nella raccolta differenziata.

In un villaggio Nigeriano case fatte con muri di bottiglie,sonopiù solidi di quanto si credesse

In Permacultura on 13/12/2012 at 17:30

In un villaggio Nigeriano case fatte con muri di bottiglie,sonopiù solidi di quanto si credesse.

Efficienza nei consumi

In Permacultura on 13/12/2012 at 14:37

Efficienza nei consumi

blogspot.it

Si sente spesso parlare di auto ecologiche, rispettose dell’ambiente, dai consumi ridotti, a bassa emissione di CO2, che utilizzano ecocarburanti. Si tratta, nella maggior parte dei casi, di specchietti per le allodole. Da uno studio condotto dal portale d’informazione Terra!, risulta come in Italia, il 91% delle pubblicità relative al comparto automobilistico è illegale. Ciò perché le pubblicità in questione non riportano alcuna informazione sui consumi e sulle emissioni di CO2, oppure perché tali informazioni vengono riportati in piccole dimensioni, poco leggibili e irrilevanti rispetto al messaggio principale, e quindi inutili ai fini di una scelta consapevole da parte del consumatore.

In buona sostanza, nonostante la legge indichi espressamente l’obbligatorietà di tali segnalazioni negli spot commerciali, il consumatore non ha la reale possibilità di informarsi riguardo alle caratteristiche “ecologiche” dell’automobile in questione. È come se l’industria automobilistica continuasse a farsi beffa della salute di cittadini e dell’ambiente, negando ai consumatori la possibilità e il diritto di fare una scelta oculata e sostenibile per l’ambiente.

La campagna europea “Car fuel efficency” riunisce diverse associazioni ambientaliste di tutta Europa, con il fine di richiedere una legislazione comunitaria più severa e stringente in materia sia di comunicazione commerciale, sia di emissioni da parte delle auto di nuova immatricolazione. In Europa, il 25% dell’emissione dei gas serra è infatti dovuto al trasporto stradale, con le automobili a costituire la percentuale più elevata

unimondo

Eliminare gli odori in maniera naturale

In Permacultura on 12/12/2012 at 18:15

Sbirciate tra gli scaffali della cucina e scegliete l’ingrediente adatto. Per togliere quel cattivo odore che proviene dal frigorifero e infesta l’ambiente provate a riporre su uno dei ripiani una tazzina con un po’ di bicarbonato: assorbirà gli odori sgradevoli lasciando un delicato profumo di fresco. Per profumare naturalmente gli ambienti, invece, ecco alcune formule di deodoranti autoprodotti.

Deodorante alle spezie
1 stecca di cannella
scorza di arancia o di mandarino

Fate bollire in un pentolino con dell’acqua una stecca di cannella (o altre erbe e spezie che avete in cucina), e delle scorze di arancia o mandarini. La casa si riempirà di un odore delizioso e dolce.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: