acli ascoli satriano "don tonino bello"

Posts Tagged ‘crisi’

Francia dilagano gli orti collettivi

In Permacultura on 26/12/2012 at 23:35

http://www.corriere.it/cronache/12_dicembre_26/francia-orti-collettivi-anti-crisi_3338c930-4f9e-11e2-928c-8cc85a40346e.shtml

Annunci

Stop a stage gratuiti: previsto salario minimo di 400 euro lordi

In Articoli on 24/12/2012 at 13:07

La fine dell’era degli stage gratuiti, che secondo l’ultimo studio dell’Isfol riguardano un giovane italiano su due, forse è vicina. Il ministero del Lavoro ha messo a punto nuove linee guida nelle quali è prevista una soglia minima di retribuzione di 400 euro lordi al mese.

La bozza discussa dalla Commissione Lavoro della Conferenza delle Regioni dovrebbe entrare in vigore a fine gennaio 2013.

Stop stage gratuiti: previsto salario minimo 400 euro lordi

Stress da lavoro:è la prima causa di assenza dall’ufficio

In Articoli on 13/12/2012 at 18:47

La prima spia che lo stress condiziona la vita dell’impiegato è il cambiamento del suo comportamento. “Maggiore irritabilità, aggressività, insieme a disturbi del sonno, tachicardia, sudorazione sono sintomi comuni”, Problemi che “si possono trasformare in vere e proprie patologie dell’apparato digerente, come ulcere gastriche, dispepsia”, ma anche in “forme di reazioni allergiche o disfuzioni del sistema immunitario” fino ad arrivare a problemi di natura più grave “al sistema cardiovascolare o nervoso”,

via Il Sole 24 Ore.

Stage: contratti a tempo perso

In Articoli on 09/12/2012 at 13:23

Lavorare gratis, senza agevolazioni e senza copertura assicurativa è una realtà che vivono moltissimi giovani.

Tim Jackson e la sfida dell’economia sostenibile: prosperità senza crescita

In Articoli on 04/12/2012 at 18:27

Una nuova economia è possibile. All’assemblea nazionale del WWF, l’economista inglese illustra la sua ricetta per una transizione concreta alla Green Economy.

Pensiero del giorno…

In Pensiero del giorno on 27/11/2012 at 11:36

Chi prende a prestito vende la libertà.

Proverbio tedesco

Oggi è la giornata della Colletta Alimentare: fare la spesa per chi è povero

In Articoli on 24/11/2012 at 11:08

Mai come in questi ultimi mesi la crisi economica ha accentuano di molto il disagio socio-economico, anche della celebre media borghesia italiana. Le famiglie sono costrette, volenti o nolenti, a tirare la cinghia e tra le prime voci da immolare sull’altare del risparmio c’è il cambiamento del regime alimentare. I maggiori casi di indigenza, infatti, riguardano proprio l’impossibilità di soddisfare le più basilari esigenze nutritive quotidiane (soprattutto nei casi di bambini, anziani o ammalati).
Così, sabato 24 novembre, più di 130.000 volontari della Fondazione Banco Alimentare Onlus, in oltre 9.000 supermercati,
inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a più di 8.600 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano 1.700.000 persone povere.

Ecco dove e come poter dare il proprio contributo a foggia e provincia:

Foggia:

IPERCOOP, DOK (Via N. Nadi),
DOK (Via M.Farina),
EURO SPIN (VIA BARI km 1),
EURO SPIN (VIA EINAUDI),
DOK (P.zza Puglia),
EURO SPIN (VIA DI CAMARDA),
SIGMA (Corso Roma),
SIGMA (Via Martiri di via Fani),
EURO SPIN (Via SAN SEVERO),
PENNY MARKET (VIA SAN SEVERO);

Manfredonia:
Maxisidis (Via Arcivescovado),
Conad Leclerc (zona ind. Macchia ),
Euro Spin Puglia Spa( Viale Donato Azzarone, 3);

Monte Sant’Angelo:
Pam San Michele ( via Manfredonia ),
Meridiana ( via S.Antonio Abate ),
ERRETI ( via G. Ursomando ),
Alimentari Masulli ( via R. Bonghi );

Lucera:
Conad (Via porta Foggia),
Md discount (Via porta Foggia),
Eurospar (Via Troia);

Vieste:
Despar Olmo (Viale 24 maggio),
Market Vescera, Conad (via Dante Alighieri),
Md discount,
DR discount,
Market Quitadamo, 2 C;

Troia:
Punto Sma (Via Di Vagno),
Crai (Via Di Vagno),
OK Sigma (Via A.Moro),
Convì (Via Dante),
Punto Sma Più (Via G.Matteotti),
Vegè (Largo villa), Meta(Largo villa),
Eurospesa(Via A.Tredanari),
Sup. Daniele (Via Roma);

Vico del Gargano:

“2C VIALE SAN PIETRO N 9”;
“MAXY SIDIS VIA P. DAMIANI N 13”;

Cagnano Varano:
Conad (via piave 4);
A&O (via Foggia 7/A);
Emporio gastronomico di LaPescara Agostino( via Ungaretti 17/A);
Pro Shop (via delle grazie 29/A)

Sannicandro Garganico:
Sisa ( VIA LAURO );
Gigad ( VIA ANZIO );

San Severo:
Leclerc Pianeta;

Cerignola:
GM (Corso scuola agraria);
GM 2 (via Corsica )

Orta Nova :
DOK ( via D’Angiò);

S.Giovanni Rotondo:
Conad “Centro Commerciale I Mandorli”;

Ordona:
A&O/DOK (via Michelangelo);

Peschici:
2 C ( via cavour 10 );
Sup. 2000 (via monte santo 86 );

Fisco, inserito il contrasto di interessi chi chiede la ricevuta la potrà detrarre

In Articoli on 21/11/2012 at 18:16

l disegno di legge sulla delega fiscale potrebbe finalmente introdurre in Italia uno dei provvedimenti più attesi e invocati in tema di lotta all’evasione. Il testo del provvedimento licenziato oggi dalla commissione Finanze del Senato e che domani sarà all’esame dell’aula contiene infatti il principio del contrasto di interesse per far emergere il “nero”.

Economia e Fina….

MADE IN ITALY, IN ARRIVO 100MILA POSTI LAVORO CON I MESTIERI DEL GUSTO

In Articoli on 20/11/2012 at 18:17

Tempi di crisi che aguzzano ingegno e abilità, tempi di crisi che possono anche essere messi k.o. sfruttando quello che, a livello mondiale, è il settore più ambito, apprezzato e anche copiato: il settore enogastronomico italiano. Un settore fatto di tanta passione, abilità e ingegno chepotrebbe portare almeno 100mila nuovi posti lavoro: i cosiddetti mestieri del gusto, legati a prodotti tipici e squisitezze made in Italy…

Made in Italy, in arrivo 100mila posti lavoro con i mestieri del gusto.

Con la responsabilità si può risparmiare fino al 3% di Pil

In Articoli on 19/11/2012 at 20:06

Riducendo il cibo che viene buttato in pattumiera, eliminando consumi e comportamenti dannosi dal punto di vista ambientale si riuscirebbero a risparmiare fino a tre punti di Pil. Solo lo spreco alimentare vale nel nostro Paese il 2,3% del Pil, dieci volte la percentuale che lo Stato impiega per lo sviluppo del turismo o per finanziare i beni culturali. Ogni famiglia getta infatti nella spazzatura 1.600 euro l’anno di cibo andato a male o semplicemente non utilizzato….

Con la responsabilità si può risparmiare fino al 3% di Pil

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: